Vigilasalute.it

Le smagliature sono uno degli inestetismi cutanei più diffusi, insieme alla cellulite. Simili a delle cicatrici, sono della alterazioni cutanei che si formano su pancia, seno, cosce e glutei che rovinano l’estetica del corpo. Il problema, riguarda più di 200 milioni di persone in Europa, di cui 26 in Italia. In base a diverse ricerche, tali inestetismo compare con maggiore incidenza nelle donne occidentali e meno in quelle orientali. È importante notare che anche gli uomini possono essere colpiti dalle smagliature.

Cosa sono le smagliature?

Le smagliature, dette anche “strie distensae”, sono delle striature singole o multiple, determinate dallo stiramento e dalla rottura delle fibre di collagene ed elastina, presenti nella cute e che aiutano a mantenerla elastica. Esse possono comparire all’improvviso, presentandosi di colore rosso violaceo per poi diventare bianche nel tempo, diventando meno visibili ma comunque difficilmente scompaiono. La loro lunghezza è variabile, possono essere anche molto lunghe mentre la loro larghezza è compresa tra 1 e 10 mm, mentre per quanto riguarda la forma, si dispongono in modo diverso a seconda della parte del corpo che colpiscono. In particolare, sono longitudinali lungo la coscia, a ventaglio sull’addome e radiali sul seno e orizzontali a livello lombo-sacrale.

Cause 

Le cause delle smagliature sono da ricercare nei dimagrimenti e aumenti di peso repentini e alle conseguenti variazioni delle forme corporee, che portano alla rottura delle fibre di collagene presenti nel derma, provocando le anestetiche striature. La gravidanza è una delle cause principali che incide sulla loro comparsa, soprattutto sull’addome e l’allattamento sul seno. Le smagliature possono essere generate da una sollecitazione di tipo ormonale che unita a una tensione cutanea altera il funzionamento del fibroblasta e della sua capacità di favorire il rigeneramento cutaneo. Lo stress, una vita sedentaria, una cattiva circolazione del sangue, malattie genetiche, endocrine e terapie a base di corticosteroidi, possono contribuire alla perdita di tonicità dell’epidermide e quindi determinare le anestetiche striature. 

Trattamenti estetici

Il settore cosmetico propone diversi creme e trattamenti diretti ad attenuare l’inestetismo, ma con risultati temporanei o poco efficaci soprattutto per le smagliature più profonde e datate. Anche la medicina estetica si propone di eliminarle tramite la mesoterapia, la dermoabrasione, il peeling chimico o meccanico e il laser, tutte metodologie che portano a risultati soddisfacenti, ma che comunque devono essere effettuate da medici professionisti, presentano delle limitazioni e soprattutto dei costi abbastanza elevati. 

Dieta sana ed equilibrata per contrastare le smagliature

Per cercare di attenuare le smagliature è importante favorire la rigenerazione dei tessuti. Innanzitutto bevendo molto acqua, almeno 1,5 liti al giorno, per idratare la cute. Nella dieta non devono mancare carote e uova, ricche di Vitamina A e di retinolo, arance, kiwi e alimenti ricchi di vitamina C, frutta secca per la vitamina E, tutte sostanze ideali per rinforzare la pelle e renderla più tonica. Per migliorare l’elasticità è bene consumare olio di oliva ricco di acidi grassi e altri cibi come il pesce azzurro, che contengono Omega 3, ottimi antiossidanti. Naturalmente sono da evitare fritture e limitare i dolci e altri alimenti ad alto contenuto di grassi vegetali idrogenati. 

Smagliatura pancia

Rimedi naturali

Il ricorso a rimedi naturali può aiutare a contrastare gli inestetismi e nei casi di smagliature leggere anche a cancellarle. Tra le sostanze vegetali efficaci nell’ attenuare le striature bianche ci sono: l’olio di mandorle dolci, di borraggine, di germe di grano, da massaggiare sulle zone interessanti consentono di migliorare l’elasticità della pelle. Per evitare il rilassamento della cute, è importante fare bagni con acqua tiepida e spugnature fredde per attivare la circolazione del sangue e migliorare l’ossigenazione dei tessuti. Dopo la doccia applicare sulle parti interessati dalle smagliature del burro di karitè consente idratare la pelle e apportare benefici sul suo aspetto. Per incrementare la produzione di collagene, si può sfruttare la vitamina C contenuta nel limone. Utilizzando il succo per fare degli impacchi da far riposare per dieci minuti, oppure strofinare mezzo limone sulle striature con movimenti circolari. Infine, applicare dell’olio d’oliva per nutrire la cute. Oppure si può affidarsi a creme efficaci come Lejeune smagliature.

Tra i veri alleati per attenuare le smagliature vi è la calendula che favorisce il rinnovo cellulare, grazie anche all’alto contenuto di flavonoidi e l’avena che con svolge azioni antinfiammatorie e dona omogeneità alla pelle. Per sfruttare le proprietà benefiche di entrambe, si può preparare un composto, mescolando ad uno yogurt delle gocce di olio di calendula e un cucchiaio di farina d’avena, da mettere sulle zona del corpo interessate dalle smagliature. Un vero toccasana per ottenere un effetto levigante ed emolliente. 

Consigli per prevenire le smagliature

La prevenzione è importante per evitare la formazione delle smagliature. A tal fine, a partire dalla pubertà è bene prendersi cura della cute mantenendola elastica e sempre ben idrata, attraverso l’adozione di uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e ben bilanciata, l’esercizio fisico costante ed evitando sbalzi eccessivi di peso.

Sommario
Le smagliature perché si formano e metodi naturali per eliminarle
Nome Dell'Articolo
Le smagliature perché si formano e metodi naturali per eliminarle
Descrizione breve
Le smagliature sono uno degli inestetismi cutanei più diffusi, insieme alla cellulite. Scopriamone le cause e come eliminarle.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.