Vigilasalute.it

Le macchie scure o Iperpigmentazione cutanea: cos’è

L’iperpigmentazione cutanea comunemente identificata con le macchie scure che si formano sul viso è un’alterazione cromatica della pelle, che può derivare da diverse cause e, in alcuni casi, essere conseguenza di una multifattorialità sovrapposta di concause scatenanti. Il colore della pelle dipende, innanzitutto, dalla genetica.

La classificazione delle varie tonalità del colore della pelle si chiama fototipo. Esistono sei fototipi nel genere umano, dove il primo è caratterizzato da pelle estremamente chiara e sensibile e l’ultimo dalla pelle nera, passando da tutte gradazioni. La pelle, tuttavia, non mantiene lo stesso colore per tutta la vita e può cambiare con la crescita, a causa di fattori ormonali ed ambientali o per scorrette abitudini, come esposizioni esagerate al sole e agli agenti atmosferici in generale o malsani vizi come fumo, alcool, dieta squilibrata. L’età, inoltre, contribuisce in maniera significativa a modificare il colore genetico della pelle. Responsabile di questi cambiamenti cromatici è un ormone prodotto dall’ipofisi: la melanina. La melanina reagisce ai raggi solari: quando ci si espone al sole, l’ipofisi attiva una superproduzione di questo ormone, che serve a proteggere la pelle, creando uno schermo duro e protettivo attorno alle cellule. Il risultato visivo di questo sofisticato processo organico è l’abbronzatura, ossia un inscurimento della pelle.

L’invecchiamento, o altri fattori, possono alterare il delicato equilibrio di produzione di melanina e questo si traduce con il danno solo ad alcune cellule, il che comporta la formazione di macchie scure. Le macchie scure appaiono principalmente su viso, collo e mani: le zone dove la pelle è più sottile e delicata e, quindi, principale bersaglio dell’azione protettiva della melanina. Per molte persone questo fenomeno rappresenta un problema perché, nella maggior parte dei casi, le macchie scure sono antiestetiche e rendono l’aspetto del viso e delle mani meno giovane. Di fatto, l’iperpigmentazione non è un problema che inficia la salute ma può minare la bellezza,

Ecco perchè consigliamo alle persone di usare crema Collagena Lumiskin per favorire la rigenerazione cellulare.

macchie scure sulla pelle al microscopio

Esistono diversi tipi di macchie scure:

  •  le lentiggini: scientificamente conosciute come “lentigo” sono piccole macchie che compaiono sul viso delle persone appartenenti alla categoria dei primi fototipi. Proprio a causa della loro particolare genetica e della loro pelle estremamente delicata, il meccanismo della melanina va in iperattività e ne comporta la comparsa. Le lentiggini non hanno causa specifica e non si possono prevenire, essendo una caratteristica insita nel DNA e, per alcune persone, sono un dettaglio piacevole ed una particolarità molto apprezzata
  • lentigo senili: a differenza delle lentiggini, le lentigo senili tendono ad essere più grandi ed irregolari ed esordiscono in età adulta o matura. Compaiono soprattutto sul petto, le spalle, i bicipiti e le mani, ma a volte, anche in viso. Alcune lentigo senili possono avere dimensioni importanti e, solitamente, sono di colore da caffelatte a caffè
  • macchie scure da teleangectasie: si formano in sovrapposizione a gruppi di capillari danneggiati ed esordiscono come una ragnatela rossastra o violacea. Col tempo possono scurirsi ulteriormente, formando una vera e propria macchia, anche di grandi dimensioni. Sono più comuni su cosce, interno coscia e lati della bocca ma possono presentarsi in qualsiasi parte del corpo
  • cheratosi: ne esistono di due tipi, la più comune è quella solare e la seconda è detta cicatriziale. Le cheratosi solari si formano in seguito a bruciature solari. Quando ci si scotta in maniera grave la pelle si squama e, per rigenerarsi, forma uno strato duro e ruvido che prende una colorazione più scura rispetto al resto della pelle. Le cheratosi cicatriziali invece sono addensamenti epidermidici spessi e scuri che si sovrappongono ad una cicatrice, soprattutto se quest’ultima dipende da una ferita suturata male o non curata come si deve
  • melasma: vengono raggruppate sotto questo nome tutte le macchie scure che hanno come causa comune un fattore organico abbinato all’esposizione solare. Il melasma, nella maggior parte dei casi, dipende da una condizione ormonale: l’assunzione della pillola anticoncezionale, la gravidanza o la menopausa possono alterare i meccanismi di produzione della melanina. Esporsi al sole senza precauzioni in queste situazioni mette a rischio di melasma. Le zone particolarmente colpite da melasma sono il viso, soprattutto sul labbro superiore e sulla zona T, e il collo
  • cloasma gravidico: è chiamato anche “maschera della gravidanza” ed è un‘iperpigmentazione che interessa la zona T del viso, le areole, i capezzoli e la linea che va dall’ombelico al pube. Durante la gravidanza moltissime donne possono notare un inscurimento di queste zone, anche senza nessuna esposizione solare. Ciò è determinato dalle alterazioni ormonali a livello ipofisario e surrenale, nelle quali è coinvolta anche la melanina
  • cause patologiche: esiste anche un motivo patologico per cui, improvvisamente, la pelle può diventare più scura. In questo caso non si parla, però, di macchie, ma di un generale cambiamento nel colore dell’epidermide che tende a prendere una sfumatura bronzea. È il caso del Morbo di Addison: una rara disfunzione ormonale a carico dei surreni o, ancor più raramente, dell’ipofisi, che ha come sintomo principale proprio un importante cambiamento cromatico della pelle e dei tessuti molli ( gengive, labbra, zone genitali ) che possono diventare addirittura nerastri
lentiggini

Le possibili cause della formazione di macchie scure

La formazione di macchie scure può dipendere da moltissimi fattori, primo tra tutti l’età. La fisiologica degenerazione epiteliale, la minor produzione di collagene ed elastina e la lassità cutanea abbinata alle rughe rendono la pelle più sensibile ai raggi solari e, di conseguenza, più facile alla discromia. Altre cause di formazione di macchie e melasma sono:

  • una scorretta esposizione al sole: sottoporsi a bagni di sole ed abbronzature selvagge in giovane età, purtroppo, può far pagare pegno qualche anno dopo. È scientificamente provato che chi subisce scottature solari in età infantile o adolescenziale è più propenso a sviluppare, in età adulta, inestetismi della pelle come rughe, macchie e disomogeneità generale del colore epidermico
  • abitudini di vita malsane: fumo, alcool e poca cura della pelle, anche in giovane età, indeboliscono le difese epidermiche e la rendono meno resistente. Non utilizzare prodotti cosmetici adeguati fin dall’età giovanile, stressare la pelle con trattamenti sbagliati o lampade solari e non struccarsi prima di dormire sono tutti fattori che minano fortemente la salute e la resistenza dell’epidermide. Il risultato è che i segni dell’invecchiamento, comprese le macchie scure, appariranno prima e in modo più evidente e grave
  • alimentazione carente di nutrienti importanti: le carenze nutrizionali di vitamine fondamentali per la salute e la bellezza della pelle, come la vitamina A, C ed E, contribuiscono alla comparsa di inestetismi cutanei, compresa l’iperpigmentazione. Inoltre, non assumere un quantitativo sufficiente di questi micronutrienti comporta la comparsa precoce delle rughe che, formando delle pliche, rendono più facile il processo di pigmentazione
  • cause ormonali: gli squilibri ormonali comportano la comparsa di macchie scure. La sindrome dell’ovaio policistico, il diabete, l’iperprolattinemia, le patologie a carico dell’ipofisi o del surrene e l’ipertiroidismo sono tutte malattie che possono dare, tra i vari sintomi, anche alterazioni a carico della pelle. Particolari momenti ormonali della vita di una donna possono far comparire macchie scure: la gravidanza e la menopausa, ad esempio
  • alcuni farmaci: l’assunzione di alcuni principi attivi può avere, come effetto collaterale, la fotosensibilità. Alcuni antibiotici ed antifungini, per esempio quelli che si usano comunemente per curare la candida o le cistiti, riportano sul bugiardino la specifica raccomandazione di non esporsi al sole durante la cura. Anche la pillola contraccettiva, modificando l’asse ormonale, dà questo tipo di problema, così come il cerotto contraccettivo o l’anello vaginale a rilascio ormonale per il controllo delle nascite
macchie da esposizione solare

Iperpigmentazione post infiammatoria

L’iperpigmentazione post infiammatoria è un particolare tipo di discromia che si crea con l’esposizione al sole di una zona di pelle traumatizzata. Questa reazione può avvenire in svariati contesti e per diverse cause. Le più comuni sono:

  • cicatrici da acne: chi soffre o ha sofferto di acne cistica e ha su viso, schiena e petto le tipiche piccole cicatrici, può incorrere, esponendosi al sole senza adeguata protezione, nel loro scurimento fino alla formazione grosse macchie sovrapposte ed adiacenti alla cicatrice
  • abbronzatura post trattamenti al laser: dopo un intervento al laser, esporsi al sole può comportare la comparsa di un’iperpigmentazione in concomitanza della zona trattata
  • abbronzatura post depilazione: soprattutto chi ha la pelle sensibile può incorrere in iperpigmentazione se prende il sole immediatamente dopo la ceretta o l’epilazione, quando ancora sono presenti su gambe e braccia i tipici puntini rossi ed infiammati
macchie post infiammatoria

Rimedi naturali contro le macchie scure

La natura, fortunatamente, offre diverse opzioni per far fronte al problema delle macchie scure. Se praticate con costanza danno ottimi risultati e minimizzano il problema. C’è da dire che, in alcuni casi, le macchie scure non possono essere curate con il fai-da-te e occorre rivolgersi ad un medico dermatologo o ad un medico estetico, per mettere in atto un trattamento mirato e professionale. Solitamente, questo consiste in peeling chimici o esfoliazioni profonde o in sedute di luce pulsata: tecniche che garantiscono la scomparsa della quasi totalità delle macchie.

Tuttavia, prima di cedere ad un trattamento così invasivo e costoso, si può tentare una terapia dolce. Il limone è senza dubbio l’ingrediente più prezioso su cui contare. Da bere, soprattutto: il forte apporto di vitamina C che garantisce il limone, oltre a far bene a tutto l’organismo, agisce attivamente e positivamente sulla pelle, contribuendo a restituirle un colorito più sano ed omogeneo. Bere ogni mattina una bibita preparata con acqua, zucchero o miele e il succo di un limone è la prima buona abitudine da mettere in pratica. Il limone può essere applicato ed utilizzato anche come un cosmetico ad uso topico: ogni sera tamponare le macchie con una garza imbevuta in succo di limone. Questo trattamento schiarisce nettamente le macchie, già dopo qualche settimana. Per le pelli particolarmente reattive e sensibili si può diluire il succo di limone in poco latte intero, che contrasterà l’effetto seccante del limone, nutrendo la pelle. Oppure si possono provare delle  creme dalla composizione naturale al 100% come la Collagena Lumiskin che mette in atto il processo di Depigmentazione che risultano molto efficaci. 

fumare genera le macchie scure sulla pelle
le scottature solari causano le macchie sulla pelle

Come prevenire le macchie scure

La prevenzione è l’arma migliore contro le macchie scure. Cosa si deve fare per mettere a punto un buon piano preventivo?

  • non esporsi mai al sole, neanche in giovanissima età, senza adeguata protezione solare. Non prendere mai il sole tra le 10 e le 12 e tra le 14 e le 16. Utilizzare ogni giorno, anche in inverno, una crema idratante che abbia un fattore protettivo contro gli UVA e, dopo ogni bagno solare, utilizzare sempre un ottimo doposole
  • seguire abitudini sane: non fumare, consumare molta frutta e verdura che apporti il giusto quantitativo di vitamine
  • curare la pelle fin dalla gioventù: scegliere ed acquistare sempre prodotti di qualità per il viso, il collo e le mani ed utilizzare giornalmente dei cosmetici preventivi e adatti al proprio tipo di pelle
  • non esporsi al sole in particolari situazioni di problematiche ormonali o se si assumono farmaci fotoreagenti

Prevenire e curare le macchie scure della pelle è possibile, con qualche piccolo accorgimento ed i cosmetici adatti, da utilizzare ogni giorno. La pelle è il più grande organo del corpo umano e va trattata con le giuste attenzioni.

prevenire le macchie scure non fumando
crema solare come prevenzione
Sommario
 MACCHIE SCURE SULLA PELLE E IPERPIGMENTAZIONE: LE CAUSE E COME PREVENIRLE
Nome Dell'Articolo
MACCHIE SCURE SULLA PELLE E IPERPIGMENTAZIONE: LE CAUSE E COME PREVENIRLE
Descrizione breve
L'iperpigmentazione nota come le macchie scure che si formano sul viso con l'avanzare dell'età hanno molteplici cause, scopri quali sono i rimedi possibili.
Autore
Nome del divulgatore
www.vigilasalute.it
Logo del sito.