Vigilasalute.it

Estratto di Gardenia: di cosa si tratta

La Gardenia rappresenta oggigiorno una delle piante più conosciute e diffuse in tutto il mondo. Si tratta di una pianta ornamentale che è apprezzata non solo per il profumo e per l’estetica decisamente gradevole (essa infatti è caratterizzata da bellissimi fiori bianchi) ma anche per le numerose proprietà che contiene. Dalla Gardenia infatti, originaria della Cina e del Giappone, è possibile ottenere un estratto dal colore giallo-arancione e dalla consistenza piuttosto viscosa che viene utilizzato spesso in profumeria e in aromaterapia. Nel campo della cosmesi l’estratto di Gardenia viene utilizzato spesso per le profumazioni perché esso è caratterizzato da un odore particolarmente piacevole simile al gelsomino. 

Quali sono i principali vantaggi e benefici dell’estratto di Gardenia

L’estratto di Gardenia, oltre ad essere impiegato nel settore cosmetico, è caratterizzato da numerose proprietà e benefici. Esso infatti viene spesso utilizzato nella medicina cinese per la cura di diverse malattie. Uno dei pregi principali dell’estratto di Gardenia è sicuramente il fatto che esso è un potente antinfiammatorio. dal momento che viene utilizzato per la cura di piccole ferite e ustioni. Oltre a ciò è un ottimo antibatterico perché aiuta a trattare le infezioni batteriche e può essere utilizzato anche sulle superficie per mantenerle pulite. Un altro vantaggio dell’estratto di Gardenia è la sua funzione antiossidante: esso infatti può essere un valido aiuto contro la formazione dei radicali liberi e può favorire la rimozione delle tossine dal corpo. Molti vantaggi inoltre si possono riscontrare anche sulla pelle. Ad esempio l’estratto di Gardenia può essere utilizzato per combattere la cellulite, le smagliature e le rugosità della pelle perché ha un’azione tonificante. Anche i capelli ne possono trarre beneficio dal momento che gli aminoacidi di cui è dotato nutrono i follicoli piliferi e quindi migliorano l’aspetto dei capelli che appaiono più sani e folti. Da non dimenticare poi gli effetti sulla pelle del viso: in questo caso infatti l’estratto di Gardenia attiva il rinnovamento cellulare e aiuta ad avere una pelle più giovane e bella. Per le sue proprietà antinfiammatorie è usato anche nell’olio otobio.

Come utilizzare al meglio l’estratto di Gardenia

L’estratto di Gardenia può essere utilizzato in diversi modi a seconda delle proprie esigenze. Ad esempio chi ha la pelle molto secca può adoperarlo dopo la doccia per avere una pelle idratata ed elastica ma non appesantita. Esso inoltre può anche essere usato come olio da massaggio, magari abbinato a qualche altro ingrediente. Per usarlo in questo modo basta aggiungere alcune gocce di estratto di Gardenia ad un olio per massaggi e miscelare bene. Dopodiché basta applicare la miscela sulla pelle mediante movimenti circolari e lenti, fino al completo assorbimento del prodotto. Chi vuole ritagliarsi un momento di relax può aggiungere alcune gocce di estratto di Gardenia nella propria vasca da bagno: in questo modo il prodotto penetrerà nell’acqua e conferirà alla pelle un profumo dolce e delicato. Per ottenere benefici sui capelli invece è possibile utilizzare questo ingrediente come impacco prima della shampoo. Tutto quello che bisogna fare consiste nell’aggiungere l’estratto di Gardenia ad un olio come quello di jojoba oppure di cocco. Successivamente bisognerà stenderlo sui capelli leggermente umidi ed attendere circa mezz’ora affinché il prodotto penetri bene nei capelli. Trascorso questo tempo si potrà procedere con il normale shampoo. Una volta asciugati i capelli appariranno immediatamente morbidi, setosi e lucenti.

Sommario
Estratto di Gardenia cos'è e dove si utilizza
Nome Dell'Articolo
Estratto di Gardenia cos'è e dove si utilizza
Descrizione breve
L'estratto di Gardenia ha potenti proprietà antinfiammatorie e non solo. Scopriamo tutti i suoi utilizzi e prorpietà benefiche.
Autore
Nome del divulgatore
www.vigilasalute.it
Logo del sito.