Vigilasalute.it

Emorroidi: di cosa si tratta? 

Sono sempre di più coloro che soffrono di dolori anali che si associano alle emorroidi. Un aspetto che vale la pena evidenziare è quello del nome tecnico di questo disturbo: con il termine emorroidi infatti si fa riferimento a dei cuscinetti che si trovano nella parte terminale del colon. Questo significa perciò che con la parola emorroidi si intende una componente del corpo e non il disturbo che si avverte. Grazie alla presenza delle emorroidi la parte terminale dell’intestino riesce ad espellere in modo efficiente le feci e soprattutto a contrarsi in maniera corretta. Nella maggior parte delle volte la presenza delle emorroidi per le persone è impercettibile ma ci sono delle situazioni in cui esse possono gonfiarsi per via di una infiammazione. Ecco perché le vene che si trovano in queste zone tendono a dilatarsi notevolmente formando delle varici che potrebbero risultare evidenti anche ad occhio nudo. Nel momento in cui la mucosa del retto tende a cedere, le emorroidi prolassano e diventano evidenti e particolarmente fastidiose per chi ne soffre anche nel momento in cui ci si va a sedere o si svolgono funzioni quotidiane come camminare. 

emorroidi interne ed esterne

Quali sintomi si avvertono a causa delle emorroidi

Ciò che bisogna evidenziare è che le emorroidi tendono ad infiammarsi frequentemente in alcune situazioni, perciò è fondamentale individuare i sintomi. Il sanguinamento è sicuramente uno dei disturbi tipici di chi soffre di problemi di emorroidi: infatti al momento della defecazione o anche quando si sta seduti si possono avere delle perdite di sangue. Questo è un primo allarme, oltre a dover considerare anche il bruciore ed il fastidio generalizzato a livello anale. Tale tipo di sintomi possono risultare particolarmente problematici per le persone che soffrono di emorroidi infiammate e sono quelli che comportano problemi anche nello svolgere attività quotidiane. Tenendo comunque presente che le emorroidi si caratterizzano per essere particolarmente dolorose nel momento in cui prolassano. Il che significa che spesso non ci si riesce a muovere normalmente o anche a stare seduti, così come possono essere evidenti problemi nella defecazione regolare. Qualora si presentino questi sintomi bisogna perciò provvedere a dei rimedi che garantiscano un ripristino della normale funzionalità di questi cuscinetti.

La principale causa delle emorroidi è la posizione scorretta che assumiamo sul water

Tanti sono i fattori che possono influire sull’infiammazione delle emorroidi e di conseguenza sui dolori ad essa annessi. Non tutti tengono conto dell’importanza che ha assumere la giusta posizione nel momento in cui si defeca sul water. Infatti per come sono fatti i normali water presenti nella stragrande maggiornaza dei bagni, la posizione che si è portati ad assumere prevede che si resti seduti. Nulla di più errato in quanto i muscoli che garantiscono la giusta contrazione del colon e quindi una normale defecazione non si contraggono a sufficienza rimanendo seduti. E ciò comporta una defecazione alterata e la possibilità di andare incontro più facilmente a problemi di emorroidi infiammate e anche di prolassi delle stesse. Secondo degli studi recenti la posizione migliore che permetterebbe la giusta contrazione dei muscoli che si trovano a livello intestinale è quella accovacciata. Solo così si ha la certezza di un completo svuotamento del colon e soprattutto di una attività intestinale regolare che riesca così a contrastare efficacemente anche la stitichezza. A testimoniare tutto ciò vi è il libro di Giulia Enders, L’Intestino Felice in cui è possibile appurare i motivi che permettono al corpo di eliminare le feci in modo efficiente rimanendo accovacciati.

Posizione corretta per defecare
Offerta
L'intestino felice
  • Giulia Enders
  • Editore: Sonzogno

Rimedi facili e poco costosi che possiamo adottare

Indubbiamente per molti potrebbe essere un problema rimanere accovacciati sul water. Questo perché i water che sono presenti nei bagni di tutto il mondo prevedono che il corpo resti in posizione seduta. Ecco perché una soluzione idonea e particolarmente vantaggiosa arriva proprio dal mercato internazionale che offre un prodotto come Squatty Potty: si tratta di uno sgabello studiato in maniera tale da assumere la giusta posizione durante la defecazione. Su tale prodotto vengono poggiati i piedi una volta che ci si siede sul water e in questo modo è possibile contrastare la stitichezza e la possibilità di andare incontro a fenomeni infiammatori a carico delle emorroidi. Su Amazon è possibile trovare una vasta gamma di tipologie di questi prodotti e soprattutto che si adattano a qualsiasi tipo di target. Sono infatti stati studiati sgabelli appositi per aiutare i bambini a rimanere accovacciati o anche per coloro che sono molto alti: solo così l’attività intestinale resta continua e soprattutto efficiente. 

Squatty Potty Ecco (23cm)
  • SquattyPotty-Sgabello per WC Ecco 22,86 (9") cm
  • Favorisce una sana, efficiente ed i movimenti intestinali
  • Mette il corpo in una posizione naturale squatting
  • Conserva e discreto sotto WC
  • & che riduce la stitichezza, emorroidi, ca. & dell "intestino

Rimedi naturali efficienti contro le emorroidi

Nel momento in cui le emorroidi inizino a diventare dolorose è bene ricordare che non bisogna immediatamente ricorrere a dei prodotti farmaceutici. Questo perché ci sono diverse alternative naturali molto convenienti e soprattutto efficienti che si possono trovare sul mercato. Si potrebbe optare, ad esempio, per degli opercoli ad uso locale a base di elicrisio, centella o rusco, tutte piante che sono ottime contro le emorroidi. Tenendo anche presente che si possono adottare delle soluzioni topiche come delle pomate lenitive con azione specifica. In particolare, quelle migliori sono le creme a base di aloe, iperico, olio di jojoba e altri olii naturali che permettono di avere una corretta idratazione e trattamento a livello locale. 

Come prevenire le emorroidi

Bisogna considerare che adottare delle corrette abitudini di vita permette concretamente di ridurre il rischio di incorrere nell’infiammazione delle emorroidi. In primis è bene considerare che è buona abitudine quella di aiutarsi con l’alimentazione. Infatti assumere quantità sufficienti di fibre permette di avere un idoneo volume fecale e soprattutto di espellerlo con facilità. Il tutto considerando che rimanendo accovacciati sarà quasi impercettibile la sensazione di defecazione. Bisogna anche tener presente che bere molto aiuta l’organismo e soprattutto il colon ad avere una normale contrazione e quindi espulsione di feci. Solo così si ha la certezza di evitare quei fastidiosi dolori e pruriti anali che spesso si sviluppano per via di una defecazione irregolare. Tenendo anche presente che sarebbe buona abitudine quella di favorire una normale regolarità intestinale facendo in modo da creare il cosiddetto orologio biologico. Quindi potrebbe essere utile sedersi sul water in orari precisi e che siano sempre gli stessi col passare dei giorni così da stimolare l’intestino alla regolarità.

Sgabello per defecazione corretta
Sommario
Le emorroidi, cause e metodi per prevenirle ed eliminarle
Nome Dell'Articolo
Le emorroidi, cause e metodi per prevenirle ed eliminarle
Descrizione breve
Le emorroidi affliggono molte persone, ma ci sono alcuni semplici sistemi per eliminarle e prevenirle in maniera naturale, come assumere una posizione corretta sul water. Scopriamoli assieme.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.