Vigilasalute.it

Cordyceps: i benefici per la salute

Il Cordyceps corrisponde ad un fungo conosciuto e apprezzato per le sue ottime proprietà nutritive. Viene assunto prevalentemente dagli sportivi e riesce a garantire un’iniezione positiva di energia, con un notevole incremento delle prestazioni medie in varie pratiche. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questo prodotto.

Che cos’è il fungo Cordyceps e quali sono i principi attivi

Il Cordyceps Sinensis, questo il suo nome intero, è un fungo proveniente dal Tibet, che si sviluppa infettando le larve di insetti e artropodi. Si intitola in questo modo perché la sua conformazione è piuttosto stretta e allungata, con una sorta di capo in corrispondenza dell’estremità opposta. Agli inizi della sua diffusione, era riservato solo alle famiglie più ricche per il suo prezzo molto elevato. Dopo aver rischiato l’estinzione, oggi è coltivato presso numerosi laboratori tibetani ed è essenziale per l’economia locale.

Ecco i principi attivi del Cordyceps:

  • diversi amminoacidi essenziali, in grado di aiutare l’organismo a svolgere numerose funzioni;
  • sali minerali, tra i quali potassio, sodio, ferro, calcio;
  • la Cordycepina, un nucleoside antitumorale che funge da antibiotico naturale;
  • l’ergosterolo, presente anche in vari lieviti e altri funghi;
  • l’acido cordycepico, che consente al cervello di assimilare varie sostanze chimiche bioattive;
  • diversi tipi di polisaccaridi, in grado di rafforzare le difese immunitarie;
  • vitamine di varia natura, tra le quali spiccano quelle di tipo B.

Quali sono le proprietà benefiche del fungo

Sono davvero numerose le proprietà benefiche del Cordyceps, tutte da scoprire per usufruirne fino in fondo. Ecco, di seguito, i suoi punti di forza, che si notano soprattutto in occasione delle prestazioni sessuali e sportive.

Prima di tutto, va sottolineato il suo effetto afrodisiaco per entrambi i sessi. Il fungo incrementa il senso di piacere e migliora l’erezione.

I benefici renali sono davvero sorprendenti. Sono sufficienti 3-5 grammi del prodotto per ridare il giusto equilibrio ai valori del rene.

  • Il sistema immunitario viene rafforzato nel giro di poco tempo contro virus pericolosi come l’herpes e l’epatite C.
  • L’apparato digerente viene a sua volta rigenerato, con la capacità di prevenire e fronteggiare disturbi come colon irritabile, gastrite, colite, stitichezza. Il fungo è ottimo anche per i diabetici. Per una riduzione dell’appetito consigliamo Ideal slim
  • Le performance sportive vengono migliorate in misura notevole grazie ad un effetto fortemente anabolizzante. Non a caso, nelle zone del Tibet diversi individui sono abituati a sostenere lavori molto pesanti senza avvertire più di tanto il peso della fatica.
  • Il Cordyceps è un ottimo prodotto antietà, capace di dare maggiore lucentezza alla pelle e di migliorare il funzionamento della memoria, oltre ad alleviare una lunga serie di sintomi molto preoccupanti.

Come può essere assunto il Cordyceps

Sono davvero numerose le modalità attraverso le quali il Cordyceps può essere assunto. Per esempio, è possibile acquistarlo sotto forma di capsule o compresse, da assumere ovviamente per via orale. In alternativa, sono disponibili diversi tipi di preparati in polvere, da diluire in un bicchiere d’acqua. Il fungo agisce anche come ottimo additivo alimentare al fianco di miele o cioccolato. È possibile anche assumerlo tramite micelioestratto o il mix tra questi due elementi in percentuali variabili.

In linea di massima, è possibile comprare integratori da 500-1000 mg a porzione. Per constatare in tempi rapidi i benefici garantiti dal Cordyceps, è consigliabile prenderne circa 1000-3000 su base quotidiana, adattando tale quantità a seconda dell’attività di ciascun individuo. Gli sportivi possono assumerlo anche in maggiori concentrazioni. Di solito, il fungo va preso prima dei pasti.

Sommario
Cordyceps: i benefici per la salute
Nome Dell'Articolo
Cordyceps: i benefici per la salute
Descrizione breve
l Cordyceps Sinensis, questo il suo nome intero, è un fungo proveniente dal Tibet, che si sviluppa infettando le larve di insetti e artropodi. Si intitola in questo modo perché la sua conformazione è piuttosto stretta e allungata, con una sorta di capo in corrispondenza dell'estremità opposta
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.