Vigilasalute.it

Un’alleato per la bellezza ed il benessere psico-fisico: Spazio alle Spezie!

Le proprietà benefiche delle spezie, sono conosciute dai tempi antichi: i nostri avi le utilizzavano in vari modi, per alleviare malanni e curare infiammazioni, ma anche per insaporire piatti e creare profumazioni esotiche.

Le spezie non sono altro che prodotti alimentari, che si estraggono da piante e radici, di alcune viene utilizzato il fiore, di altre la corteccia o i semi: ognuna con la propria specificità e le sue peculiarità benefiche può diventare un valido alleato per la salute, sotto vari punti di vista.

Non ci limiteremo ad elencare le varie spezie presenti in commercio, ma proporremmo, invece, una panoramica rispetto alle loro proprietà, l’uso che se ne può fare in cucina, ma anche, sul loro impiego in aromaterapia e cromoterapia; già perché le spezie possono aiutare anche il benessere mentale e contribuire a migliorare il tono dell’umore.

Spaziando tra le spezie

Da oriente a occidente, da nord a sud, le spezie più utilizzate sono molte.Ve ne proponiamo alcune, sottolineandone l’utilizzo in cucina unitamente ai benefici che il loro consumo apporta alla salute del nostro corpo.

Partiamo dal nostro amato peperoncino: in cucina si utilizza per esaltare il sapore di primi e secondi piatti, ma si abbina anche a dolci come il cioccolato sublimandone il gusto. Dalla forma a corno, nei colori rosso, giallo, nero, si consuma fresco o essiccato e macinato, viene utilizzato in tutte le sue parti, compresi i semi. Per quanto riguarda le sue proprietà, sono ormai note quelle digestive, in quanto accelera i processi metabolici, ha capacità antinfiammatorie, depura l’organismo ed aiuta a mantenere una buona circolazione del sangue, oltre ad avere qualità afrodisiache e stimolare tutti i sensi.

Anche il pepe, nelle sue varianti nero, verde, rosa viene utilizzato a tavola per insaporire e profumare piatti diversi, dalla pasta alla carne al pesce. Questa spezia apporta benefici alla digestione, viene utilizzata nel trattamento del sindrome premestruale mestruale e riduce i livelli della pressione.

Spezia orientale, sempre più consumata anche nel nostro paese è la curcuma: si tratta di una radice dal color arancio che, polverizzata, viene utilizzata per esaltare i sapori della carne, soprattutto bianca, verdure e preparazioni a base di riso e cereali, ma si accompagna bene anche a dolci e macedonia fresca. Le sue caratteristiche sono state oggetto di ricerche in quanto il suo consumo sembra portare benefici al sistema immunitario, oltre ad essere ricca di antiossidanti ed avere capacità antinfiammatorie. Inoltre insieme al pepe nero da origine al composto Piperina e Curcuma efficace per il dimagrimento efficace e soprattutto senza controindicazioni di cui abbiamo parlato nell’articolo dedicato. 

Sempre dall’oriente arriva un’altra importante spezia, la cannella: sottoforma di bastoncino dall’aspetto legnoso, viene impiegata per la preparazione di dolci e dessert ma anche per aromatizzare liquori e vini. Le sue qualità benefiche sono numerose, la cannella è utile nella prevenzione del cancro, aiuta a combattere lo stress, a regolare gli zuccheri nel sangue, a favorire la digestione, stimola le connessioni neurali facilitando i processi mnestici.

Utilizzato soprattutto negli infusi è lo zenzero: sottoforma di radice nodosa e dal sapore lievemente piccante, questa spezia è un toccasana per la depurazione dell’organismo, aiuta a combattere sintomi febbrili, a ridurre il gonfiore addominale, ed è anche un antidolorifico naturale per i dolori alle ossa.

Grattugiata o sottoforma di semi, la noce moscata, è conosciuta per il suo impiego nei dolci ma anche a condire primi, secondi piatti e contorni. Si tratta di un prodotto dalle proprietà quasi mediche, molto utilizzato per problemi di digestione, nausea, bronchite, pressione bassa e infezioni allo stomaco.

Del cumino si utilizzano, invece, unicamente i frutti i cui semi vengono essiccati e sono reperibili sottoforma di polvere. Viene impiegato per dare gusto a carni bianche e insalate ed è un ingrediente importante nella preparazione di salse indiane. Per quanto riguarda le sue virtù benefiche, protegge il sistema immunitario, stimola la fame e facilita la digestione, depura l’organismo e disinfetta la pelle.

I chiodi di garofano, frutto di piante tropicali, vengono utilizzati nella preparazione di secondi piatti, soprattutto a base di carne, ma anche per dare una nota aromatica ai liquori. Questa spezia ha qualità antibatteriche, anestetiche e antisettiche.

Il cardamomo è una spezia molto rara, in cucina è impiegato per il suo sapore corposo e lievemente piccante a condire secondi piatti, mentre i suoi semi vengono adoperati per fare infusi o semplicemente per essere masticati. Il cardamomo è utile per ridurre sintomi di vomito e diarrea, per facilitare processi metabolici digestione ed in generale è un buon antinfiammatorio.

Altra spezia particolarmente importante è l’anice stellato: può essere impiegato nella sua forma originale,tra l’altro decorativa, o ridotto in polvere; viene impiegato soprattutto nei dolci ma anche per aggiungere una nota di gusto a piatti delicati come l pesce. Ha potere antibiotico ed antiossidante, riduce gonfiori addominali e facilita i processi metabolici.

Lo zafferano, sottoforma di pistillo, si estrae dal suo fiore color lilla e si riduce i polvere. Il suo impiego è particolarmente diffuso nei risotti, ma in generale viene adoperato anche per insaporire il pesce e i dolci. Ha proprietà ricostituenti e regola la circolazione del sangue, inoltre è un’ottimo alleato della pelle contro i brufoli.

La lista delle spezie potrebbe benissimo continuare con la vaniglia, la senape, ginepro, liquirizia, aneto, coriandolo, rafano. Tutte trovano ampio utilizzo in cucina e vantano, al pari delle altre, virtù altamente benefiche per la salute

spezie varei

Profumo di spezie in aromaterapia

Le spezie, non sono solo sostanze utili ad insaporire piatti o a curare malanni, il loro uso è ormai abbastanza frequente anche per creare fragranze profumate che rievocano scenari mistici e caldi. Sempre più spesso sono utilizzate in alternativa a sostanze come gli agrumi per stabilizzare profumi e renderli “speziali”. Tra le spezie che vengono impiegate per il loro potere intrigante e stimolante vi sono cannella, vaniglia, in grado di addolcire le fragranze ed inebriare gli ambienti con un senso di calore e romanticismo, ma anche il peperoncino e lo zenzero che danno una nota piccante ai profumi più seducenti regalando un profumo che sa di passione e sensualità.

Anche nei centri di benessere, le spezie trovano largo impiego, sottoforma di oli essenziali, balsami o impacchi, vengono applicate sul viso, sul corpo e diffuse nell’ambiente circostante, a creare un’atmosfera capace di trasportare la mente in luoghi esotici e lontani. Vi sono anche incensi creati con varie spezie che inebriano i sensi regalando piacevoli sensazioni. Hanno potere eccitante o rilassante, ma sempre in grado di stimolare mente e corpo a partire dalle loro proprietà e peculiarità olfattive.

Le spezie nella cromoterapia: il colore che dà calore

La cromoterapia è una pratica terapeutica che si serve del potere dei colori per influenzare il corpo e la mente apportando benefici contro lo stress, depressione e dolore. L’uso delle spezie in quest’ambito non è proprio una novità, gli antichi guaritori ne utilizzavano le polveri colorate, che, aggiungevano ai loro impacchi curativi per avere un maggiore risultato. Così, il colore arancio della curcuma è in grado di sollevare l’umore donando energia e solarità, mentre il rosso peperoncino, deciso e avvolgente dona sensualità calore e passione, il giallo dello zafferano dona allegria e brio ma favorisce anche l’attenzione e la concentrazione, mentre il viola dei suoi fiori favoriscono meditazione e rilassamento. Il marrone del pepe e della cannella rievocano il calore della terra, portano pace e tranquillità, il verde del cardamomo dona vitalità ma anche serenità, il bianco dello zenzero trasmette calma e purezza.

Insomma le spezie non sono semplici elementi da aggiungere in più per insaporire i piatti o diffondere fragranze, ma rappresentano davvero un dono prezioso che la natura ci regala, racchiudono storia e tradizione e sono in grado di sostenerci nella prevenzione e cura di molti disturbi e soprattutto ci aiutano a vivere meglio.

Sommario
QUALI SONO LE SPEZIE SALUTARI PER IL NOSTRO CORPO
Nome Dell'Articolo
QUALI SONO LE SPEZIE SALUTARI PER IL NOSTRO CORPO
Descrizione breve
Una panoramica rispetto alle loro proprietà, l'uso che se ne può fare in cucina, ma anche, sul loro impiego in aromaterapia e cromoterapia.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.