Vigilasalute.it

Ecco a voi la temibile cellulite: nemico numero uno della pelle di ogni donna, da sempre è immancabile protagonista di ogni discussione sulla bellezza e l’invecchiamento dei tessuti. Il motivo di questa triste fama è molto semplice: oltre ad essere fortemente antiestetica, si tratta di un disturbo estremamente diffuso, basti pensare che a soffrirne sono oltre 8 donne su 10. Gli effetti si presentano in maniera graduale: l’eccessivo rilassamento della pelle inizia a mostrarsi con piccole fossette, le quali con il peggiorare della situazione possono evolvere nell’incubo di ogni signora: la cosiddetta ‘pelle a buccia d’arancia’.

Le cause della buccia d’arancia

Con questa espressione si indica solitamente quello stadio avanzato in cui il tessuto tende ad incresparsi cambiando struttura e mostrando piccoli forellini. A causare il progredire della cellulite è un eccessivo ristagno di liquidi nei tessuti, che vanno a concentrarsi in particolare nelle cellule grasse (tessuto adiposo). Queste cellule dal metabolismo alterato si gonfiano e si deformano provocando nella pelle perdita di elasticità. Proprio per questo motivo solitamente la cellulite si localizza soprattutto nei tessuti molli del corpo, in primis nei fianchi, nelle gambe e a livello addominale. È dunque evidente che ogni misura che punti ad attenuarla e prevenirla deve concentrarsi sulla depurazione della cute e la sua riattivazione.

Non solo l’età è determinante per lo sviluppo di questo disturbo, al contrario cattive abitudini alimentari, lo stress, fattori ormonali e una vita sedentaria possono causarne l’insorgere già in giovane età, mentre con le giuste attenzione è possibile mantenere negli anni una pelle elastica e visibilmente sana.

Prevenire è sempre meglio che curare

Come detto, la pelle a buccia d’arancia è uno stadio avanzato del disturbo e la prevenzione è fondamentale per poter arrestare il problema prima ancora che sopraggiunga. Ad ogni modo seguendo con costanza semplici abitudini quotidiane eventualmente accompagnate da un uso mirato di prodotti specifici, la cellulite anche se avanzata può far registrare notevolissimi miglioramenti.

Come sempre l’alimentazione ha un’importanza chiave quando si parla di stile di vita, in questo caso in particolare saranno da prediligere frutta e verdura in grande quantità, carni bianche e uova; evitando invece un consumo eccessivo di grassi e dolci. Nutrienti alleati nel combattere la cellulite sono soprattutto proteine, vitamine, sali minerali, ferma restando la regola d’oro dell’alimentazione equilibrata. Un eccesso di sale nei cibi è particolarmente sconsigliato in questi casi, poiché esso tende a richiamare acqua nei tessuti aumentandone il gonfiore. L’idratazione è fondamentale per evitare il ristagno dei liquidi e riattivare il microcircolo, si consiglia dunque di bere acqua in abbondanza per drenare l’accumulo di tossine dannose.

Un paragrafo a parte merita poi l’attività fisica, requisito necessario per mantenere la pelle tonica ed elastica. A questo proposito non è affatto necessario impegnarsi ad alto livello agonistico, fa invece la differenza la costanza nella quotidianità: rinunciare all’auto quando possibile per muoversi a piedi, scegliere la scale invece dell’ascensore e tanti altri piccoli gesti.

Davanti al sopraggiungere della cellulite e per combatterne il peggioramento si rivelano infine particolarmente utili creme, unguenti e maschere specifiche, che nella maggior parte dei casi agiscono a livello della circolazione sanguigna e linfatica del tessuto cutaneo, riattivandola dall’interno con ottimi risultati nel medio periodo.

La strategia vincente per sconfiggere la cellulite ha come ingredienti chiave l’equilibrio e la costanza nel seguire i comportamenti corretti, fattori centrali non solo per la cura della pelle ma per il mantenimento di tutto il corpo in condizioni di salute ottimali. Il mondo della cosmetica viene poi in soccorso di tutte le donne per combattere i segni del tempo e preservare una pelle giovane di cui essere orgogliose.

Sommario
Pelle a buccia d'arancia: cos'è e come prevenirla
Nome Dell'Articolo
Pelle a buccia d'arancia: cos'è e come prevenirla
Descrizione breve
La pelle a buccia d'arancia che si presenta con: l'eccessivo rilassamento della pelle inizia a mostrarsi con piccole fossette, le quali con il peggiorare della situazione possono evolvere nell'incubo di ogni signora: la cosiddetta 'pelle a buccia d'arancia'.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.