Vigilasalute.it

Tutto ciò che bisogna sapere sul ginseng

Una delle piante più utilizzate negli ultimi tempi è sicuramente il ginseng. Questa ha dimostrato una notevole efficacia sotto vari punti di vista, ecco perché il suo utilizzo sta diventando molto largo. Bisogna considerare che si parla di Panax ginseng, ovvero una pianta che deriva dalle zone dell’Asia orientale. Ne esiste anche una varietà americana, anch’essa molto pregiata e che ha svariati benefici per la salute dell’uomo. In particolare, quello che viene utilizzato del ginseng è la radice che porta con sé una lunga serie di convenienti benefici. Si parla comunque di ottime proprietà non solo da un punto di vista medico, ma anche psicologico. Ecco perché gli estratti di ginseng sono ancora oggi tra quelli più ampiamente studiati in quanto si sta cercando di capire fino a dove possano essere benefici e soprattutto esplicare un’azione che sia positiva. La radice viene molto sfruttata per via del suo elevato contenuto di alcune componenti: a partire dalle saponine fino ad arrivare alle vitamine e all’acido folico, oltre a tantissimi altri minerali che sono positivi per la salute dell’uomo. 

Principali benefici e proprietà del ginseng

Se il ginseng è diventato di grande successo attualmente, i motivi non sono certo casuali. Bisogna infatti considerare che si tratta di una pianta che presenta svariate caratteristiche benefiche. A partire dalla sua capacità di ridurre condizioni di ansia e anche di depressione visto il suo elevato contenuto di vitamine del gruppo B. Queste sono ottime soprattutto per chi ha voglia di migliorare la funzionalità del sistema nervoso. Oltre a dover considerare anche la vitamina C presente al suo interno e che lo rende un ottimo elemento per rinforzare le difese immunitarie dell’organismo. Così come è bene evidenziare anche un altro aspetto di non secondaria rilevanza, ovvero la prevenzione dell’osteoporosi e l’azione sulle ossa. Questo perché gli estratti del ginseng contengono vitamine del gruppo A che permettono di migliorare l’assorbimento di calcio e favorire una normale struttura ossea. Ottimo il ginseng anche per coloro che soffrono di disturbi metabolici visto che si tratta di una sostanza indicata sia per chi ha eccessive concentrazioni di colesterolo in circolo, sia per migliorare l’assorbimento di zuccheri. Infatti riesce a migliorare decisamente il metabolismo lipidico e va a stimolare la produzione dell’insulina, l’ormone che evita l’eccessivo accumulo di zuccheri all’interno della circolazione sanguigna. 

Tanti integratori a base di ginseng

Se fino a qualche tempo fa venivano usati gli estratti della radice di ginseng da usare in infusi o anche in altre formulazioni, oggi si parla per lo più di una serie di ottimi integratori. Ecco perché recandosi in farmacia ci si può accorgere di come ci siano tanti prodotti di qualità a base di questa sostanza che permettono, ad esempio, di contrastare gli effetti negativi di uno sforzo. Motivo per cui nel momento in cui ci si dedica ad un’attività particolarmente probante, si può assumere un integratore con ginseng che garantisce un riassorbimento di nutrienti smaltiti. Oltre a dover considerare che il ginseng ha anche un’azione calmante nei confronti di quei soggetti che vanno facilmente incontro a stati di ansia e depressione, oppure stress ripetuto. Bisogna anche ricordare che il ginseng è un’ottima soluzione per quelle persone che soffrono di carenze di memoria. Il ginseng è presente in una serie di formulazioni utili anche per coloro che studiano o lavorano molto in quanto favorisce un miglioramento del livello di concentrazione. Si parla comunque di formulazioni che vanno dalle compresse alle bustine e che vanno solitamente assunte durante le prime ore della giornata. Per quanto riguarda la posologia, è bene ricordare che la dose ideale è di 5-7 chilogrammi proporzionati al peso del soggetto.

Quali sono i principali effetti del ginseng?

Il ginseng è tra le migliori soluzioni naturali per diversi tipi di disturbi, capace di evitare gli effetti collaterali dei comuni farmaci di produzione industriale. Basti pensare, per capire quanto questa pianta abbia un uso datato, che in Cina veniva considerata una sostanza capace di agire sulla produzione ormonale. Veniva considerata la soluzione ideale contro l’invecchiamento, mentre quello che oggi è certo è che un’assunzione regolare di derivati di questo tipo di pianta permette sicuramente di migliorare i processi metabolici. Questo significa che viene favorito l’utilizzo di energia da parte dell’organismo e garantisce perciò una maggiore resistenza fisica durante gli sforzi o il movimento. Da considerare anche che il ginseng riesce efficacemente a contrastare anche gli effetti negativi legati all’ipertensione, oltre che alla sua efficacia nei confronti del sistema riproduttivo. Ciò non vuol comunque dire che si parla di sostanza afrodisiaca, bensì di un estratto che può agire sul sistema di riproduzione migliorando la qualità della prestazione sessuale. Ecco perché vale la pena considerare l’uso di questa sostanza naturale.

Sommario
Cos’è il Ginseng e quali sono i benefici
Nome Dell'Articolo
Cos’è il Ginseng e quali sono i benefici
Descrizione breve
Il Ginseng è una delle piante più utilizzate da sempre per le sue innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo e per il processo metabolico.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.