Vigilasalute.it

Con l’arrivo della bella stagione e dopo qualche abbuffata di troppo c’è il desiderio di depurarsi e di ritornare in forma perdendo anche qualche chilo di troppo, è per questo quindi che si va a caccia della dieta migliore.

Ma qual’è la dieta che sta spopolando al momento?

Una delle diete che sta spopolando al momento sul web e sui giornali è la “dieta dell’ acqua”, si dice che con la dieta dell’ acqua ci si depura ma allo stesso tempo il metabolismo si accelera e la fame viene meno, questo quindi è un grosso vantaggio per la perdita di peso.

Quali sono i benefici dell’ acqua nella dieta dell’ acqua?

L’ inventore della dieta dell’ acqua sostiene che bere acqua in alcuni momenti della giornata da una grande mano a dimagrire , ecco perché chi fa questa dieta accosta un regime alimentare ipocalorico ad un consumo molto attento di acqua. Infatti come sappiamo tutti l’acqua bevuta qualche minuto prima dei pasti principali, aiuta a saziarci e stimola i processi del metabolismo ed oltre che ad avere una funzione depurativa per l’organismo, combatte la ritenzione idrica e ci permette di avere un organismo ben idratato e quindi molto funzionante. 

Come funziona la dieta dell’ acqua?

Questa è la domanda che molte persone si stanno ponendo.

È molto semplice seguire la dieta dell’ acqua e non è nemmeno impegnativo ed inoltre i risultati sono ottimi sia per la perdita di peso che per la buona idratazione dell’organismo.

La dieta dell’acqua quindi prevede dei pasti molto leggeri ed ovviamente bilanciati accostati al consumo di ben otto bicchieri d’ acqua ogni giorno, di questi otto bicchieri, sei devono essere assunti in dei momenti prestabiliti durante il giorno: quindi due circa mezz’ oretta prima della colazione, due qualche minuto prima del pranzo e gli ultimi due sempre qualche minuto prima della cena, l’acqua ovviamente deve essere sorseggiata e mai bevuta rapidamente in questo modo si sentirà una certa sazietà prima di cominciare a mangiare, e quindi consentirà di mangiare meno, ed inoltre alcuni studi dimostrano che bere senza aver mangiato nulla in precedenza fa aumentare la velocità del metabolismo e quindi le calorie vengono bruciate in fretta e trasformate in energia. Certamente si può bere anche quando si ha sete, quindi durante i pasti o quando se ne sente il bisogno.

Infine la dieta prevede un regime alimentare simile a quello della dieta mediterranea quindi si al pesce ma anche a pasta, pizza e pane ma sempre con moderazione.

Esiste solo una versione della dieta dell’ acqua?

No, non esiste solamente la dieta dell’ acqua che c’è scritta sopra, infatti sul web ne circolano moltissime. C’è chi accosta a 8 bicchieri d’ acqua dei frullati o zuppe, oppure c’è chi ancora beve solo e solamente acqua o bevande, quindi ce ne sono per tutti i tipi, ma la più indicata è quella scritta in precedenza.

Quali rischi si corrono facendo la dieta dell’ acqua?

Intanto è consigliato seguire questa dieta una o al massimo due settimane, a questa poi bisogna accostare anche molta attività fisica, poi è bene sapere i rischi che si corrono attuando questo tipo di regime alimentare. Intanto è fondamentale sapere che questo tipo di dieta è vietata a persone che soffrono di diabete per via del carico pesante di lavoro che spetta ai reni.

Il rischio di non perdere peso, questo perché l’ acqua sazia per un brevissimo tratto di tempo, quindi il rischio è quello di mangiare fuori pasto, anche delle schifezze e quindi si potrebbe acquistare peso molto facilmente.

Se invece si pensa di seguire la dieta che prevede acqua e frullati o acqua e zuppe i rischi possono aumentare.

Sommario
Dieta dell’acqua ? Di che cosa si tratta e quali rischi si corrono
Nome Dell'Articolo
Dieta dell’acqua ? Di che cosa si tratta e quali rischi si corrono
Descrizione breve
L' inventore della dieta dell' acqua sostiene che bere acqua in alcuni momenti della giornata da una grande mano a dimagrire, ecco perché chi fa questa dieta accosta un regime alimentare ipocalorico ad un consumo molto attento di acqua.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.