Vigilasalute.it

La prova del palloncino

È una giornata come tante. Cammini lungo le strade della tua città quando all’improvviso rimani folgorata da una vetrina. Hai visto il vestito dei tuoi sogni, quello che desideri da una vita. Entri in negozio, ti avvii verso il camerino e alla fine un urlo scuote la città. Non hai superato la prova palloncino! Il vestito ti entra ma se ti metti di profilo, un inesorabile quanto fastidioso palloncino ha preso possesso della tua pancia. Situazione senza via d’uscita? Niente affatto, basta mettere in atto alcuni accorgimenti utili per sgonfiare la famigerata pancetta.

limone sgonfia pancia

Limone mon amour

Assumere un bel bicchiere di acqua al limone al mattino, prima di colazione, vuol dire assicurare al proprio organismo una ventata di salute. Risveglia l’intestino pigro, stimola la diuresi, combatte l’anemia e aiuta a ridurre il gonfiore della pancia. Basta spremere un limone fresco e diluirlo con un bicchiere di acqua naturale oligominerale appena tiepida. Prolunga l’assunzione di acqua e limone per circa due mesi e poi sospendi per una settimana prima di riprendere. Il tuo organismo ti ringrazierà!

Muoviti!

Sembra quasi un ritornello: se in salute vuoi stare, la ginnastica devi fare. In realtà è proprio così. Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che un’attività moderata ma continua, praticata almeno 30 minuti al giorno, contribuisce a rendere piatto e tonico l’addome. Oltre ai classici addominali, puoi correre, camminare, utilizzare l’ellittica o il tapis roulant. Scegli l’attività che ti piace e alternala ai classici crunch per l’addome. Il punto fondamentale è la costanza. Fissa il tuo schema di allenamento e cerca di praticare la tua routine per cinque, sei giorni alla settimana. Essenziale è il giorno di rest, ovvero quella giornata in cui farai riposare i tuoi muscoli e tutto l’organismo.

fare attività fisica sgonfia la pancia

No pane, no pancia!

Sai che il gonfiore della pancia si combatte anche a tavola? Il principale nemico di un ventre tonico e in forma è il pane, colpevole di promuovere un progressivo gonfiore della pancia durante la digestione. Cerca di privilegiare quello a lievitazione naturale e integrale. Il momento migliore per gustarlo è al mattino. Una fettina di pane con un velo di marmellata o miele è quello che ci vuole per iniziare la giornata con energia. Se puoi, evita di consumarlo durante gli altri pasti oppure prova a sostituirlo con delle gallette di riso o mais.

Zucchero e bollicine? No, grazie!

Le bevande gassate, cosi apprezzate soprattutto dai più piccoli, sono il nemico principale di un ventre tonico e piatto. Le famose bollicine non sono altro in realtà che anidride carbonica, un gas che dilata le pareti di stomaco e pancia. Nella tua lotta al gonfiore, privilegia l’acqua naturale e limita il consumo di bevande alcoliche. A tavola circondati di cibi che impegnano poco la digestione come pesce magro o verdure cotte al vapore e relega i dolci in un angolino. Consuma una piccola fetta di strudel o crostata soltanto la domenica, a merenda, senza altre eccezioni.

Chewingum e stress…le cattive abitudini

Iscriviti a un corso di meditazione, di cucito o free climbing. Ritaglia all’interno della tua giornata una piccola oasi dove poter fare quello che più ti piace. Divertirsi riduce in maniera significativa lo stress e il gonfiore della pancia. Le tensioni quotidiane molto spesso mettono a dura prova il nostro apparato digerente. Idealmente, è come se mangiassimo l’ansia trasformandola in aria che va a gonfiare le pareti del nostro ventre. Impara a concentrarti sul respiro e a fare delle profonde inspirazioni ed espirazioni, sul modello della respirazione yoga. Sentirai un immediato sollievo a livello fisico e morale. Riduci drasticamente il consumo di chewingum. Le gomme da masticare ti spingono a ingurgitare aria che inevitabilmente finisce per gonfiare la pancia.

tisane per sgonfiare la pancia
Una tisana per amica

Fai un salto in erboristeria. Troverai un mondo di tisane in grado di sgonfiare velocemente la pancia. Se il tuo problema si accentua dopo i pasti, l’infuso ideale per te è quello ai semi di finocchio. Questa tisana dal sapore dolcissimo che ricorda la liquirizia, aiuta a digerire, combatte i gas intestinali, stimola la diuresi e rilassa la muscolatura della stomaco. Se vuoi renderla ancora più efficace, aggiungi qualche seme di cumino che aiuta a eliminare l’aria grazie all’efetto carminativo. Se il tuo desiderio è sgonfiare la pancia e perdere qualche chilo, prova il tè verde. Grazie alla presenza di metilxantine, riduce l’asorbimento di grassi e zuccheri, favorendo la diuresi. Drena i tessuti ed è un ottimo alleato nella lotta alla cellulite. Se il suo sapore particolare non ti piace, prova ad aggiungere una fetta di limone e po’ di zenzero fresco.

Sommario
Sgonfiare la pancia con metodi naturali
Nome Dell'Articolo
Sgonfiare la pancia con metodi naturali
Descrizione breve
In questo articolo andremo ad elencare i vari metodi naturali per sgonfiare la pancia. Speso la pancia si gonfia perchè siamo nervosi e mangiamo di fretta...
Autore
Nome del divulgatore
/www.vigilasalute.it
Logo del sito.