Vigilasalute.it

Se ti stai chiedendo cos’è l’ernia inguinale e in che modo è possibile curarla in modo corretto, sei nel posto giusto.Si tratta essenzialmente di una condizione patologica provocata dalla fuoriuscita di una piccola porzione di viscere dalla fascia muscolare addominale.È tra le tipologia di ernie più diffuse e colpisce principalmente gli uomini.Ora che sappiamo a grandi linee cos’è l’ernia inguinale, approfondiamo l’argomento andando a scoprirne cause e rimedi.

Le principali cause dell’ernia inguinale

Esistono una molteplicità di cause che di fatto possono provocare la fuori uscita di parte dell’intestino tenue dalle zona addominale.

Tra queste, la più comune, è senz’altro rappresentata da un eccessivo sforzo muscolare. Sollevando un peso in maniera scorretta, o esercitandosi in modo scomposto in palestra, è possibile causare la formazione di un’ernia inguinale.Se uno sforzo eccessivo è una delle cause più comuni anche altre situazioni possono favorire la comparsa dell’ernia inguinale. Un colpo di tosse molto forte, ad esempio, può trasformarsi in uno sforzo eccessivo che stimola eccessivamente la parete muscolare addominale. Fondamentalmente i soggetti più esposti sono quelli poco allenati. Infatti un addome tonico difficilmente potrà essere interessato da questa condizione patologica. Tuttavia, come abbiamo già sottolineato, non mancano casi in cui uno sforzo eccessivo in palestra provochi un’ernia inguinale. Anche se si è allenati, una buona regola è quella di non strafare mai con il sollevamento di pesi eccessivi per evitare spiacevoli conseguenze.

Infine ricordiamo che anche le donne in gravidanza sono esposte al rischio di formazione dell’ernia inguinale.

I soggetti a rischio

Gli uomini ed i soggetti nati prematuri sono, in generale, quelli maggiormente esposti al rischio di formazione dell’ernia inguinale.

Più i tessuti della fascia addominale appaiono deboli più aumentano le probabilità.

Chi soffre di tosse cronica oppure svolge una mansione lavorativa particolarmente usurante, che richiede il sollevamento di pesi eccessivi, dovrebbe stare particolarmente attento ed allenare la fascia muscolare per fortificarla.

Infine anche i soggetti in sovrappeso, dunque poco allenati, sono maggiormente esposti al rischio.

Come curare un’ernia inguinale

Sappiamo cos’è un’ernia inguinale, conosciamo quali sono i soggetti maggiormente esposti al rischio di una sua formazione ed è arrivato il momento di scoprire in che modo è possibile curare questa situazione patologica.

Non esiste una vera e propria cura, in quanto per eliminare definitivamente i sintomi di questa tipologia d’ernia è necessario sottoporsi ad un intervento chirurgico. Si tratta, solitamente, di un intervento non eccessivamente invasivo che avviene in day hospital. Dunque in paziente viene di solito dimesso in giorno stesso dell’operazione.

Dopo quanto tempo è possibile tornare alla vita di tutti i giorni? La risposta dipende da caso a caso ma in linea generale dopo circa una settimana è già possibile tornare alle abitudini quotidiane. Per quanto riguarda l’attività fisica, sarà necessario attendere circa due settimane. Nello specifico sarebbe bene evitare qualsiasi tipo di sforzo dopo l’intervento, così da evitare il rischio di un’immediata ricomparsa dell’ernia. Per i soggetti che presentano una fascia addominale poco allenata, molti medici consigliano di fortificare quella zona muscolare per scongiurare il rischio di recidive.

Come per qualsiasi patologia, anche in caso di ernia inguinale, prevenire è meglio che curare.

Per scongiurare il più possibile il rischio è bene condurre uno stile di vita sano, caratterizzato da un’alimentazione corretta, associata a dell’esercizio fisico costante. Sono poi da evitare sforzi fisici estremi, l’assunzione di bevande alcoliche e fumo di sigaretta.

Sommario
Ernia inguinale perchè appare e come curarsi
Nome Dell'Articolo
Ernia inguinale perchè appare e come curarsi
Descrizione breve
Gli uomini ed i soggetti nati prematuri sono, in generale, quelli maggiormente esposti al rischio di formazione dell'ernia inguinale. Più i tessuti della fascia addominale appaiono deboli più aumentano le probabilità.
Autore
Nome del divulgatore
Redazione VigilaSalute
Logo del sito.