Vigilasalute.it

Rivoluzionare la propria forma fisica senza stress

L’ essere umano è alla continua ricerca di benessere e vuole ritrovarlo nei modi più immediati e meno faticosi possibili.

Quanti di noi hanno la necessità di raggiungere un equilibrio fisico che contempli forma esteriore e serenità interiore ?

Ma quanti allo stesso modo sono inclini a considerare l’ottenimento di questo traguardo solo come un percorso fatto di privazioni e osservanza di discipline fisiche ferree ed estenuanti per il corpo e la mente? 

Il progresso culturale e sociale, nonché le mode alimentari e le tendenze in materia di stile, ci fanno sempre più assomigliare a cloni, impegnati in battaglie immaginarie per il raggiungimento di un fisico invidiabile e in generale di una presenza estetica ricercata, che si alternano fra palestre e centri di estetica, che sono ormai luoghi culto per la generazione dell’effimero.

Abbiamo dato tanta importanza al concetto no pain no gain che istruttori e esperti in nutrizione ci instillano non appena prospettiamo un desiderio di miglioramento fisico, tale da dimenticare completamente un concetto fondamentale, relegato a stadi meditativi o a élite emarginate e fuori moda: ascoltare il nostro corpo.

E’ proprio questa la motivazione che ha condotto Thérèse Bertherat con anni di studio e ricerca a formulare una disciplina nuova, alla portata di tutti e i cui benefici e aspettative possono davvero risultare sbalorditivi.

Parliamo di quella che ormai da tempo è conosciuta come l’ ANTIGINNASTICA.

Ma di cosa si tratta effettivamente

In se potrebbe sembrare un controsenso coniugare un’attività fisica ad una mancanza di sforzo e ad un dispendio di energie anche a livello mentale.

Basti pensare a come si possa tornare a casa dopo una seduta di body building, o dopo una corsa, e quale senso di spossatezza un eccessivo uso del proprio corpo può comportare a livello metabolico e umorale.

Vi è mai capitato dopo la pratica di alcuni esercizi che sottopongono la muscolatura a sforzi eccessivi e prolungati di avere la sensazione di trovarvi spaesati?

E subito dopo avvertire un senso di appagamento quasi come sotto effetto di chissà quale sostanza ma con la completa incapacità di essere prontamente reattivi? 

Bene non c’è da allarmarsi, è semplicemente il nostro corpo che sta mandando dei segnali;

I primi sotto forma di pericolo quindi attivando tutta una serie di processi metabolici per reperire energia da inviare ai muscoli facendo diminuire quella al momento ritenuta non indispensabile per l’attività neurale, quindi ridurre capacità di pensiero e azione.

Gli ultimi sono la conseguenza di un ritorno alla normalità in modo graduale quindi operando all’inverso ridà stimolo più all’attività cerebrale con sensazione di ritrovata pace dei sensi.

L’Antiginnastica si pone come obiettivo principale quello di sviluppare la propria percezione interiore affinché si possa raggiungere senza sforzo ma con semplici posture del corpo, ogni sua parte, giovando e trovando beneficio nella graduale sensazione di contatto muscolare adeguato.

Sembra una pratica all’inizio un po’ banale, ma col tempo e la costanza di agire sul proprio fisico a piccole dosi quotidiane e a seconda delle esigenze e dell’età, il supporto dell’antiginnastica può rivelarsi l’alternativa a dispendiose e convenzionalmente concepite attività fisiche.

Come inizia il nostro percorso di rinnovamento

L’antiginnastica può essere praticata sempre e ovunque, quando si è da soli o ci si organizza in gruppo, ed è facile e divertente, perchè non ha come intento nessuna forma di competizione bensì il raggiungimento del proprio stadio fisico ottimale, che ognuno di noi sa riconoscere.

I benefici di questa disciplina favoriscono corpo e mente poiché si propongono efficaci nel coadiuvare la cura di sintomi patologici come mal di schiena, cervicalgia, dolori ossei o posturali come lordosi,cifosi,scoliosi.

Inoltre è risultata essere di grande aiuto per risolvere problemi di stress, stadi depressivi, insonnia, irritabilità ansia.

In generale si propone di affinare il concetto di mens sana in corpore sano dei nostri avi, basando i propri sforzi su precise indicazioni date dal nostro fisico, con varianti di esercizi il cui raggio d’azione è delimitato da movimenti precisi fatti per raggiungere il coinvolgimento di una data parte del corpo.

Difatti seguendo delle tecniche di accomodamento delle posizioni presenti in tutte le guide che introducono all’antiginnastica, il nostro percorso di rinnovamento interiore ed esteriore può partire già dal mattino appena svegli e nel nostro letto, con allungamenti e pressioni di alcuni punti situati alle estremità del corpo, al fine di consentire un’irrorazione dei vasi sanguigni fluida e un contestuale stiramento ottimale dei nostri tessuti.

Per poi proseguire durante tutto l’arco del giorno, ad esempio con dei semplici spostamenti lombari o addominali tali da favorire una respirazione più efficace e profonda, accomodando al contempo tutti i muscoli che nella zona basso ventre e bassa schiena sono ospitati, non per ultima una contrazione del diaframma ottimale indispensabile nei naturali processi digestivi. 

Sono questi solo alcuni degli innumerevoli esempi di come mettere in pratica l’antiginnastica ma che ben fanno comprendere quale importanza possano ricoprire e quanto benessere possono donare a quanti, seppure scettici inizialmente, ne vengono rapiti e a loro volta ne diventano promotori .

Sommario
Cos’è l’antiginnastica e quali sono i benefici
Nome Dell'Articolo
Cos’è l’antiginnastica e quali sono i benefici
Descrizione breve
L’Antiginnastica si pone come obiettivo principale quello di sviluppare la propria percezione interiore affinché si possa raggiungere senza sforzo ma con semplici posture del corpo, ogni sua parte, giovando e trovando beneficio nella graduale sensazione di contatto muscolare adeguato.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.