Anoressia nervosa

L’anoressia nervosa è un disturbo alimentare che colpisce generalmente gli adolescenti tra i 15 e 25 anni. Negli anni 60′ è stata diagnosticata per la prima volta questa malattia ma ci sono testimonianze pregresse che hanno visto diversi pazienti manifestare i medesimi sintomi anche in epoca medievale.

L’anoressia è una malattia che ha origine a livello psicologico e consiste nel rifiutare di alimentarsi per timore di ingrassare. Questa malattia conduce ad una serie di sofferenze non solo fisiche ma anche e soprattutto mentali come l’incapacità di fornire un’oggettiva valutazione del proprio corpo. La maggior parte delle persone che combattono questa battaglia hanno forte difficoltà a riconoscere i sintomi della malattia poichè la maggior parte delle volte si rifiutano di ammettere di essere malati.

Per lungo tempo l’anoressia è stata circondata da un alone di misconoscenza e false credenze dando forma ad un forte tabù. Non esistono specifiche cure mediche o farmacologiche in grado di debellare tale disturbo poichè è stato riscontrato che il miglior modo per curare questa malattia sia sottoporsi a trattamenti che cerchino di risolvere il problema alla radice. Per questo motivo molto spesso i medici consigliano percorsi psicologici volti a riconoscere le cause della malattia così da poterle affrontare. La maggior parte delle volte questa malattia insorge in soggetti con poca autostima che hanno difficoltà nell’accettare il proprio aspetto fisico.

Sintomi

Tra i sintomi più comuni dell’anoressia nervosa è possibile riscontrare: magrezza estrema, costante paura di prendere peso è una forma ossessiva compulsiva di attenzione nei confronti del proprio aspetto fisico. Questi sono i sintomi principali di questa malattia ma è possibile identificare ulteriori sintomatologie come ad esempio l’amenorrea (azienda di ciclo mestruale), carenza di ferro e in casi più estremi depressione.

Forme depressive sono conseguenti ad un mancato riconoscimento della malattia poichè spesso si prova ad auto convincersi di non aver alcun tipo di problema è ciò non fa altro che rendere più lungo e difficoltoso il processo di guarigione. La caratteristica principale che definisce tale disturbo consiste nel individuare nella malsana magrezza una forma di vanto e privilegio; per questo motivo è importante comprendere che un corpo troppo scarno non dovrebbe essere fonte di gioia. Per questi motivi è possibile comprendere che un simile disturbo richiede tempo e pazienza per poter essere combattuto.

Possibili cure

Si è chiarito che la natura di questo disturbo è di tipo psicologico e per questo motivo è difficile fornire una qualsiasi forma di cura farmacologica. In questi casi i medici consigliano di rivolgersi a buoni psicologici o in alcuni casi a centri di cura specializzati dove i pazienti possono entrare in contatto con altre persone che soffro allo stesso modo e imparare ad amarsi. Una delle forme terapeutiche più efficaci risulta essere la psicoterapia che si incentra sulla persona affetta dal disturbo consentendole di rivalutare la sua intera vita. In alcuni casi possono essere di grande aiuto anche incontri di gruppo durante i quali i pazienti possono confrontarsi con altri individui cercando così di comprendere che non sono i soli ad attraversare un momento difficile.

Quindi, dopo aver chiarito che la miglior cura che si può somministrare in tali situazioni è di carattere psicologico, è possibile evidenziare anche anche altri mondi di affrontare simili problematiche.

Nel caso in cui l’organismo sia troppo debole, quindi incapace di assolvere normalmente alle sue funzionalità, potrebbe essere utile somministrare sotto forma di stanze liquide i nutrienti necessari al sostentamento, ma anche in questo caso è necessario che tali trattamenti siano accompagnati a sedute di psicoterapia.

La psicoterapia è ad oggi il miglior modo per risolvere i disturbi causati dall’anoressia poichè grazie a simili percorsi è possibile entrare in stretto contatto con la propria interiorità e cercando di conoscersi e amarsi di più.

Sommario
Anoressia nervosa, che cos'è sintomi e possibili cure
Nome Dell'Articolo
Anoressia nervosa, che cos'è sintomi e possibili cure
Descrizione breve
Tra i sintomi più comuni dell'anoressia nervosa è possibile riscontrare: magrezza estrema, costante paura di prendere peso è una forma ossessiva compulsiva di attenzione nei confronti del proprio aspetto fisico.
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.