Vigilasalute.it

Alluce valgo e una condizione sempre più diffusa

Sono tantissime le persone che soffrono di alluce valgo, una malformazione a livello del piede. Infatti questa comporta un problema a livello dell’alluce che risulterà letteralmente più storto rispetto alle altre dita. Una condizione che al giorno d’oggi è davvero molto diffusa in quanto l’utilizzo di scarpe non adatte o comunque per tante ore al giorno, determina una compressione non positiva a livello del piede. Questa deformità ossea prevede che l’osso del pollice risulti deviato e sarà perciò rivolto l’intero dito verso le altre del piede. Una condizione problematica anche dal punto di vista estetico, soprattutto per le donne che spesso tengono molto alla cura dei propri piedi. La deformazione dell’alluce prevede una evidente sporgenza del primo osso del metatarso a cui fa seguito una forte condizione di infiammazione. La condizione dell’alluce valgo, soprattutto nei primi tempi, è particolarmente dolorosa e comporta un vero e proprio cambiamento anatomico della struttura del piede. Si forma così quella che volgarmente viene chiamatacipolla“, ovvero una vera e propria sporgenza laterale nella parte iniziale dell’alluce. E questa tenderà a peggiorare mano a mano che il tempo passa.

Alluce valgo: i primi segni e le cause

La condizione dell’alluce valgo non va affatto sottovalutata soprattutto se non si vogliono peggiorare le cose. Bisogna perciò tenere in considerazione un aspetto fondamentale e cioè che nel momento in cui ci si accorge di una deviazione, anche leggera, del primo dito del piede è bene adottare una soluzione giusta. Non bisogna sottovalutare l’aspetto ereditario per quanto concerne l’alluce valgo: infatti è stato notato anche mediante appositi studi come coloro che hanno avuto dei casi in famiglia tendano ad avere una maggiore percentuale di sviluppare questa condizione. Senza dimenticare comunque che esistono anche altre cause come l’utilizzo di scarpe troppo strette e che causano perciò una compressione del piede eccessiva. Meglio puntare su delle scarpe più comode che permettano al piede di avere sempre la sua forma naturale. Ci sono poi dei casi in cui l’alluce valgo potrebbe anche essere legato alla complicazione di un determinato tipo di patologia. Un ottimo esempio sono la gotta o anche l’artrite reumatoide, disturbi che riguardano da vicino il sistema osseo. 

I trattamenti indicati per l’alluce valgo

Ci sono diversi tipi di trattamenti che bisogna mettere in atto per contrastare i disturbi legati all’alluce valgo. In primis bisogna considerare la fasciatura del piede in maniera tale da creare una compressione che possa mantenere l’alluce nella sua posizione naturale. Per ridurre invece l’infiammazione, ovvero la principale responsabile del dolore che si può avvertire nel momento in cui si sviluppa l’alluce valgo, bisogna tener conto di un trattamento a base di acqua da far bollire e a cui bisogna aggiungere del sale grosso. All’interno di questa soluzione andrà lasciato in ammollo il piede per un quarto d’ora in maniera tale da sfruttare al massimo gli effetti positivi di questo trattamento contro l’alluce valgo. Esiste anche un ottimo trattamento naturale a base di lavanda che permette di lenire la sensazione dolorofica. Nei casi in cui l’alluce valgo inizi a diventare particolarmente pronunciato, è bene considerare l’utilizzo di piccoli tutori o cuscinetti che possono essere acquistati direttamente in farmacia. Questi permettono di ripristinare la normale forma del dito del piede. 

Alcuni esercizi per la correzione dell’alluce valgo

Ottimi potrebbero essere alcuni esercizi da fare anche direttamente a casa propria e che permettono efficacemente di contrastare i negativi segni dell’alluce valgo. Si può considerare l’utilizzo di una pallina da porre sotto al piede e da far passare applicando una leggera pressione da una parte all’altra dello stesso. In questo modo si andrà ad incidere direttamente sull’osso, ovvero il principale elemento deformato nella condizione di alluce valgo. Un’altra opzione da considerare è quella di un apposito esercizio con cui fare un movimento di rotazione con l’osso dell’alluce. Col piede nudo bisogna stendersi e fare in modo da muovere in modo rotatorio il dito in maniera tale da evitare che possa deformarsi col passare del tempo. Così come si potrebbe fare un esercizio di pressione sull’osso dell’alluce per fare in modo che torni nella sua posizione naturale. Senza forzare eccessivamente, cosa che potrebbe causare dolore, è utile fare questo esercizio così da evitare che la condizione possa peggiorare. Un aspetto fondamentale per quanto concerne questi esercizi riguarda la periodicità: è bene ricordare che per avere effetti bisogna farli regolarmente.

Approfondimenti
Sommario
Alluce valgo perché si forma e quali sono i rimedi
Nome Dell'Articolo
Alluce valgo perché si forma e quali sono i rimedi
Descrizione breve
Alluce valgo, cause e rimedi
Autore
Nome del divulgatore
Vigilasalute.it
Logo del sito.